Regolamento

La Biblioteca scolastica è a disposizione sia dei docenti, degli studenti, del personale non docente dell’istituto sia di utenti esterni per la consultazione, la lettura e il prestito del materiale librario, di riviste, di materiale video e multimediale.

E’ disponibile per lo svolgimento di attività curricolari, extracurricolari e formative previste dal Piano dell’Offerta Formativa.

Un settore della sala di lettura della Biblioteca è a scaffale aperto e gli utenti possono consultare liberamente dizionari, vocabolari di lingue europee ed extraeuropee, enciclopedie, riviste, giornali italiani e stranieri. Nello stesso spazio sono allestiti scaffali dedicati alla narrativa per ragazzi e giovani adulti e a opere attinenti l’educazione all’interculturalità.

La Biblioteca aderisce alla Rete delle biblioteche scolastiche e comunali; è presente quindi il servizio di catalogazione informatica del materiale disponibile sia recente sia antico.

Sono a disposizione spazi e strumenti anche per la consultazione dei cataloghi on line, ai quali è possibile accedere tramite l’indirizzo www.infoteca.it oppure dalla home page del sito (OPAC Scuole).

La Biblioteca è aperta al pubblico nel periodo scolastico, a partire dall’avvio dell’ anno scolastico, salvo eccezioni per motivi d’inventario o di indisponibilità dei docenti incaricati, fino al 30 giugno.

L’orario di apertura viene pubblicato annualmente tramite circolare interna e sul sito dell’istituto.

Il personale addetto al servizio, presente nelle ore di apertura, fornisce consulenze bibliografiche, gestisce il prestito, la catalogazione informatica, il riordino dei materiali, raccoglie le proposte di acquisto.

Servizio di prestito

 

  1. Il prestito dei libri e delle riviste è gratuito e ad esso sono liberamente ammessi i docenti, gli studenti, il personale non docente nonché gli utenti esterni, previa iscrizione e durante l’orario di apertura della Biblioteca.
  2. Il prestito ha una durata massima di 30 giorni ed è rinnovabile una sola volta. Il rinnovo non viene concesso se il testo è già stato prenotato da altro utente.
  3. E’ ammessa la visita di classi intere anche in orario diverso da quello di apertura sotto la responsabilità dell’insegnante accompagnatore che preavviserà gli incaricati, assumerà la responsabilità della vigilanza e firmerà il registro di presenza in portineria.
  4. È consentito il prestito dei libri disponibili in base al catalogo informatico e pubblicati dopo il 1950; sono esclusi dal prestito i dizionari, i manuali, gli atlanti, le enciclopedie, il materiale audiovisivo e le opere pubblicate prima del 1950.
  5. Il materiale video e multimediale può essere utilizzato solo dagli insegnanti dell’istituto e all’interno della sede scolastica; deve essere riconsegnato al massimo entro il giorno successivo al prestito.
  6. I documenti dell’archivio storico, il materiale librario pubblicato prima del 1950 e altre fonti storiche sono esclusi dal prestito; essi sono consultabili e visionabili nei locali della Biblioteca, previa richiesta al personale. Le eventuali deroghe possono essere concesse dal Dirigente Scolastico previa richiesta scritta.
  7. E’ previsto il prestito annuale alle classi di vocabolari di lingua italiana e lingue straniere, su richiesta scritta dell’insegnante della materia, fino all’esaurimento delle copie disponibili (modulo “Prestito annuale”). Altre copie possono essere concesse in consultazione giornaliera alle classi, purché siano restituite entro l’orario di chiusura della Biblioteca (modulo “Prestito giornaliero”).
  8. I docenti, il personale non docente e gli studenti possono usufruire delle riviste cui la scuola è abbonata per consultazione o prestito per un periodo non superiore a 7 giorni.
  9. Il prestito può essere effettuato solo previa presentazione di un documento di riconoscimento o del libretto personale. Nel caso di prestiti a utenti esterni viene richiesto un documento di riconoscimento e un recapito telefonico, che vengono segnati sul registro dei prestiti.
  10. In nessun caso possono essere dati in prestito più di due libri per volta, salvo deroga del Dirigente Scolastico.
  11. Trascorse due settimane dalla data di scadenza del prestito, l’utente riceverà un primo sollecito cui ne seguirà un secondo. Reiterati ritardi possono dar luogo alla sospensione dei prestiti.
  12. Chi prende materiale in prestito è interamente responsabile della buona conservazione dello stesso. I libri non vanno né annotati né sottolineati e neppure prestati ad altri. In caso di deterioramento del libro, il titolare effettivo del prestito deve ricomprarne un altro uguale a quello manomesso o perduto; in caso di impossibilità a recuperarlo, deve versare la somma corrispondente al prezzo aggiornato del testo stesso.

Il presente regolamento è affisso nella sede della Biblioteca ed è pubblicato sul sito dell’Istituto.