Progetto RispettAMI!

Anche quest’anno, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, l’istituto tecnico ”A.Zanon” di Udine non poteva mancare all’appuntamento, dedicandolo a Nadia Orlando, ex studentessa dell’istituto, vittima di femminicidio nell’estate 2017.

Il progetto d’Istituto RispettAMI! Un percorso di educazione ai sentimenti e per la prevenzione alla violenza di genere è stato infatti riconfermato come uno dei capisaldi dell’azione educativa e formativa dal Collegio dei Docenti dell’istituto, che intende procedere su questa strada e coinvolgere nelle attività di riflessione e nell’organizzazione degli eventi circa un migliaio dei suoi. studenti nel corso dell’intero anno scolastico. Si inizia con una l’evento del 24 novembre che si articolerà in due momenti: una Staffetta di lettura Pensando a Nadia  alle 9.30 nel giardino dell’istituto e, a seguire, alle 11,20 l’allestimento dello spettacolo teatrale La perla più preziosa, testo rivisitato da Shakespeare da parte del gruppo teatrale dell’istituto per la regia del prof. Paolo Mattotti.

“Archiviata in qualche modo la vicenda sul piano giudiziario, rimane intatta la commozione di fronte alla tragedia umana di Nadia e della sua famiglia, con i risvolti personali che non osiamo neppure immaginare” – affermano i docenti dell’istituto “ E  come docenti – anzi, come adulti in genere, non possiamo dichiararci sconfitti,  dobbiamo proporre ai ragazzi  e alle ragazze  che vediamo ogni giorno sui banchi di scuola altri modelli di comportamento e di analisi, alternativi alla prevaricazione, che siano nel segno della consapevolezza dei sentimenti e del rispetto reciproco”.

Per questo, la Staffetta di lettura Pensando a Nadia, durante la quale si alterneranno allievi e adulti, si terrà davanti all’ albero di Nadia, un ulivo messo a dimora nel giardino dello Zanon lo scorso anno nella stessa occasione, sul quale verranno appesi i pensieri e le citazioni che ciascuna classe avrà scelto al suo interno in questa settimana di attività. L’albero che dà i suoi frutti, più che una metafora, vuole essere la rappresentazione reale di un percorso collettivo verso la  consapevolezza, che ragazzi, famiglie, docenti devono fare insieme.

Altri eventi verranno organizzati nel corso dell’anno scolastico, tra cui il concorso per testi,  video e fotografie sul tema RispettAMI!, bandito dall’istituto in collaborazione con l’associazione Soroptimist , che si concluderà con una mostra ad aprile. Continuerà anche il percorso di formazione dei docenti, a cui quest’anno parteciperanno gli animatori dell’Associazione Parole ostili.

La sfida è sempre la stessa: trasformare  un tragico  evento,  legato ad  un’ emergenza socio-culturale nazionale,  in un’occasione di riflessione consapevole e di crescita. E istituto Zanon, con tutte le sue componenti, non vuole lasciare nulla di intentato affinchè possa essere vinta.

 

PROGRAMMA

ore 9.30 Staffetta di lettura pubblica sul tema Pensando a Nadia  – Giardino dell’istituto

Ogni ospite è invitato a condividere una breve lettura sul tema insieme agli studenti. Ciascuno ha a disposizione 1 minuto circa. Si alternano ospiti e studenti.

Alla staffetta di lettura, oltre alle classi aderenti al progetto, sono invitati esponenti delle istituzioni e delle associazioni che partecipano alle attività predisposte per tutto l’anno.

ore 11.20 Spettacolo teatrale La perla più preziosa, libero adattamento da Shakespeare del gruppo I conti tornano  per la regia di Paolo Mattotti – Auditorium Zanon

Il gruppo teatrale dell’istituto ha partecipato lo scorso anno al Palio teatrale con questo lavoro che viene riproposto. Perché i finali possono anche essere riscritti, Desdemona può anche ribellarsi…..

Spettacolo gratuito, a prenotazione dei posti fino a esaurimento.

 

Per informazioni rivolgersi ai professori referenti Alessandra Jelen e Gianpaolo Lucca.



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.