anteprima tour

Pubblicato l'orario dei corsi di recupero

__________________________________________________________________________________________________________________________________


Perch iscriversi allo Zanon Una scelta intelligente per il futuro

Perché iscriversi allo Zanon? Una scelta intelligente per il futuro!

Previsioni occupazionali per il periodo 2019-2023   Il quadro complessivo prevede un rallentamento dell’attività economica in Italia. Il livello di disoccupazione, altissimo tra i giovani (33%), si deve confrontare con i cambiamenti nel mercato del lavoro dovuti all’invecchiamento della popolazione, alla globalizzazione, al progresso tecnologico e alla digitalizzazione, con la conseguente distruzione di posti di lavoro e una contemporanea creazione di nuovi lavori. Solo preparando i lavoratori ad affrontare il cambiamento, anche nelle professioni esistenti, sarà possibile una crescita dell’occupazione. Il fabbisogno di lavoratori per il periodo 2019-2023 si concentrerà in gran parte nei servizi.   In particolare: la “Digital Trasformation” e l’Ecosostenibilità avranno un peso determinante con la richiesta di competenze “alte” di tipo matematico, informatico e digitale. Le figure maggiormente  richieste saranno quelle di esperti nell’analisi dei dati, nella sicurezza informatica, nell’intelligenza artificiale e nell’analisi di mercato. Si rileva, inoltre, la trasversalità delle competenze informatiche nelle diverse aree. Anche il campo dell’”economia circolare” subirà notevole ampliamento (”competenze green”) L’esperto in gestione dell’energia, il chimico verde, l’esperto di acquisti verdi, l’esperto del marketing ambientale, l’installatore di impianti a basso impatto ambientale, rappresentano alcuni esempi di green jobs che saranno maggiormente richiesti dalle imprese. Pure le competenze di carattere relazionale saranno sempre più necessarie e a larga domanda In tutte le filiere produttive (salute e benessere, education e cultura, meccatronica e robotica, mobilità e logistica, energia) saranno fondamentali le competenze digitali, in quanto trasversali. Nel settore dei servizi presentano valori sopra la media, per quanto riguarda le maggiori dinamiche occupazionali attese, anche i seguenti settori: servizi avanzati, servizi operativi, informatica e turismo-ristorazione. Nel dettaglio, l’informatica e il turismo sono gli unici settori caratterizzati da un tasso di expansion demand (=creazione di nuovi posti di lavoro) superiore a quello relativo alla replacement demand (=sostituzione delle figure professionali esistenti). La “Digital Trasformation” così come l’economia circolare richiederanno sempre più profili professionali con competenze scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche (professioni STEM). La struttura professionale del nostro paese dovrà evolversi per allinearsi alle richieste di nuove competenze nel campo della digitalizzazione e della sostenibilità ambientale, nonché ai fabbisogni delle filiere e servizi trainanti la domanda di lavoro. Con riferimento all’ammontare totale del fabbisogno occupazionale di laureati nel quinquennio la quota maggiore, il 24%, riguarderà i laureati dell’area economico-sociale, “L’analisi del fabbisogno occupazionale per grande gruppo professionale evidenzia una netta prevalenza delle professioni commerciali e dei servizi (con una quota che sarà compresa tra il 24% e il 25% del totale), seguite dalle professioni tecniche (17% in entrambi gli scenari) e da quelle specialistiche (16% in entrambi gli scenari).” “I laureati maggiormente richiesti saranno quelli dell’indirizzo economico-statistico (159.300-174.600 unità), seguiti dai laureati dell’indirizzo medico-sanitario (141.500-151.600 unità) e da quelli dell’indirizzo ingegneria (115.200-127.100 unità).”     N.B. Previsioni secondo il Fondo Monetario Internazionale   La quota maggiore dei diplomati in ingresso nel mercato del lavoro tra il 2019 e il 2023, comunque inferiore a quella dei laureati, sarà costituita da coloro che avranno conseguito la maturità tecnica. “Per quanto riguarda gli indirizzi di studio, determineranno le maggiori richieste di diplomati l’indirizzo amministrazione-finanza (284.900-315.400 unità), industria e artigianato (184.400-212.600 unità) e turismo (78.100-83.100 unità).”   N.B. Previsioni secondo il Fondo Monetario Internazionale   Sintesi ed elaborazione da “ Sistema informativo Excelsior” (UNIONCAMERE): “Previsione dei fabbisogni occupazionali e professionali in Italia a medio termine (2019-2023)

Iscrizioni per lanno scolastico 20202021

Iscrizioni per l'anno scolastico 2020-2021

L'Istituto, che cura con particolare attenzione l'inserimento degli allievi nelle classi prime, mette in atto una serie di attività e di progetti che si rivolgono a loro, al fine di favorirne l'ingresso nell'Istituto e l'inserimento positivo nel nuovo indirizzo di studio. A tal fine, nell'ambito dell'orientamento in entrata, si avviano: · il Percorso di Potenziamento matematico, all'inizio del mese di settembre, per proporre un ripasso/approfondimento della matematica in preparazione all'anno scolastico · il Progetto "Giornate verdi", che mira a favorire la socializzazione, la conoscenza dei compagni di classe attraverso due giorni in montagna ed attività di tipo ludico-sportivo · il Progetto "Accoglienza in città", in alternativa al precedente, attraverso una mattinata di giochi e gare ed una mattinata di tour ala scoperta dei luoghi delle istituzioni · il Progetto "Non uno di meno", ad iniziare dalla prima-seconda settimana di scuola, per verificare le competenze nell'ambito espressivo e supportare in caso di difficoltà · l'Attività per classi parallele, finalizzata a favorire un migliore potenziamento e sviluppo delle competenze degli studenti con il lavoro su due classi in contemporanea · la Programmazione secondo il curricolo elaborato nell'ambito dei dipartimenti disciplinari dell'Istituto -  l'Attività di compresenza di due docenti durante alcune ore di lezione in classe -  I Corsi proattivi di matematica.   In allegato:  


Pietra di inciampo per Elio Morpurgo Gli allievi di oggi studiano la storia di un allievo del passato per la Giornata della Memoria 2020

Pietra di inciampo per Elio Morpurgo. Gli allievi di oggi studiano la storia di un allievo del passato per la Giornata della Memoria 2020

Domenica 19 gennaio 2020 verso le ore 12, in occasione della Giornata della Memoria,  verrà posta la pietra di inciampo davanti a Palazzo Morpurgo a Udine in memoria di Elio Morpurgo, di famiglia ebraica, già sindaco della città e deputato del Regno d’Italia, morto sul treno che lo portava al campo di sterminio di Auschwitz. La manifestazione, organizzata dall’ANPI di Udine e dal Comune di Udine, ha coinvolto le classi 5Asia con la prof.ssa Parolin  e 5Ctur  con il prof. Pirani, in quanto gli organizzatori hanno commissionato una ricerca storica sul personaggio, che frequentò tra il 1871 e il 1876 il Regio istituto tecnico. Per l'occasione, con il coordinamento di Alessandra Jelen, sono stati rinvenuti e studiati dagli studenti delle classi citate alcuni  documenti scolastici di Elio Morpurgo, conservati presso l'Archivio storico Cargnelutti della Biblioteca dell'istituto.   Le Pietre d'inciampo sono un'iniziativa dell'artista tedesco Gunter Demnig, che sarà a Udine per l'occasione,  per contribuire a depositare, nel tessuto urbanistico e sociale di diverse città europee, una memoria diffusa dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti.  In questo caso, il triste epilogo di questo concittadino è noto: ormai 85enne e malato, venne prelevato durante una degenza in ospedale da un commando nazista e destinato alla deportazione. Morì durante il viaggio e il suo corpo non venne ritrovato.   Nei giorni immediatamente successivi verrà inoltre inaugurata una mostra a Palazzo Morpurgo, relativa alle vicende di 10 concittadini, tra cui Elio Morpurgo, per i quali verranno posate le pietre di inciampo. A seguire è prevista la pubblicazione del materiale raccolto dalle varie scuole, tra cui alcuni documenti scolastici inediti già citati di Morpurgo

Secondo Premio Concorso Storie di alternanza  Corso Turismo

Secondo Premio Concorso Storie di alternanza – Corso Turismo

Gioia e incredulità, lo scorso 26 novembre, presso la sala Valduga della Camera di Commercio di Pordenone e Udine per il conferimento ai nostri allievi del corso Turismo dell’Istituto, del secondo premio del concorso “Storie di alternanza” – sessione II semestre 2019. Il concorso indetto a livello nazionale da Unioncamere ha impegnato  Abir Habtia (5AT), Sara Cognolato (5AT), Letizia Cacciari (5CT), Gaia Zampa (5BT), Valentina Di Silvio (5AT), Matteo D’Agaro e Alessio Ianniello (4BT) nella realizzazione di un video-racconto sugliobiettivi formativi raggiunti durante l’Alternanza Scuola Lavoro svolta a Casa Cavazzini (Galleria d’Arte Moderna di Udine), a settembre. Si è trattato di un’esperienza molto apprezzata dai visitatori del museo e dalla dott.ssa Gransinig, direttrice della GAMUD che ha permesso ad Abir, Sara, Letizia e Gaia di affinare, oltre a competenze meramente contenutistiche, le così dette soft skill: abilità trasversali sempre più richieste nel mondo del lavoro. E abilità di comunicazione, di lavoro di squadra e di reciproco ascolto sono state messe in atto per la stessa realizzazione del video premiato, in quanto il breve filmato della durata di 3’14’’ è stato realizzato in collaborazione con Matteo D’Agaro e Alessio Ianniello che hanno fornito alcune riprese e foto; inoltre, con Valentina di Silvio che ha ideato e realizzato un’efficacie colonna sonora, fornendo l’anima al racconto visivo. La dott.ssa Lucia Piu, componente della giunta della Camera di Commercio di Pordenone e Udine ha espresso a tutti gli intervenuti il suo apprezzamento per la diversità di temi trattati dai ragazzi: culturali, tutela del patrimonio archeologico e librario, economia dell’impresa. Temi spesso orientati a tematiche importanti per la nostra contemporaneità: il reciclaggio dei materiali, il rispetto per l’ambiente, per la storia e per i nostri monumenti. “Il futuro dell’impresa e del lavoro siete voi” ha dichiarato la dott.ssa Lucia Piu e siamo orgogliosi che anche al nostro Istituto sia giunto a questo pubblico riconoscimento; siamo orgogliosi del successo raggiunto e del fatto che parte dell’assegno ricevuto (800 euro) verrà utilizzato dai vincitori per sostenere esperienze formative, volte alla conoscenza del territorio e delle culture che ci circondano.

Avviata la collaborazione fra IT Zanon e KTS

Avviata la collaborazione fra I.T. Zanon e KTS

Nuove possibilità di formazione e opportunità lavorative per i nostri diplomati

Lanciato maipiubarbablu in occasione di Pensando a Nadia

Lanciato #maipiubarbablu in occasione di Pensando a Nadia

Per la terza edizione del progetto rispettAMI! Educazione ai sentimenti per la prevenzione della violenza di genere, quest’anno l’istituto ha avviato un’ importante collaborazione con il territorio. Partner del progetto sono infatti l’azienda Molino Moras e la Cooperativa sociale Futura che hanno costruito un percorso formativo di educazione ai sentimenti. Infatti, a partire dalla fiaba seicentesca di Barbablù, è stato proposto agli studenti un quaderno dei sentimenti da elaborare da soli o con gli insegnanti per far crescere la consapevolezza di se stessi e delle proprie emozioni. “Un progetto ambizioso, per riflettere, a partire dall’adolescenza, sulle relazioni di genere, che sono un grande investimento per ogni comunità, anche per quella aziendale e per il territorio tutto” ha dichiarato Anna Pantanali, responsabile marketing di Molino Moras ai tanti presenti nell’Auditorium Zanon. Inoltre va ricordato che parte del ricavato dalla vendita del quaderno andrà a sostenere le attività dell’Associazione L’Ancora, che si occupa di dare sostegno a donne e bambini maltrattati. RispettAMI esce così dall’istituto per sostenere concretamente sul territorio le iniziative a favore delle donne, sempre Pensando a Nadia.   Staffetta di lettura Pensando a Nadia Affollata staffetta di lettura in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ottanta studenti e studentesse hanno voluto proporre le loro riflessioni in un minuto a testa ad un pubblico attento ed emozionato. Mentre scorrevano le immagini delle edizioni precedenti dell’iniziativa, in Aula Magna eccheggiavano le parole di Oriana Fallaci e Alda Merini, Concita de Gregorio e Michela Murgia, Carmen Consoli e Shakespeare, ma anche riflessioni personali degli studenti  e testimonianze. E poi i dati inquietanti della Polizia di Stato, pubblicati in questi giorni, che qualche ragazzo ha voluto leggere per non dimenticare che “Nadia Orlando era una di noi”. Nel finale i ragazzi del Laboratorio di lettura espressiva, guidati dalla professoressa Cristina Benedetti, hanno concluso la loro lettura a leggio con un urlo liberatorio e propiziatorio  “Mai più Barbablù “!   #Rassegna Stampa: https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/11/25/violenza-sulle-donne-la-scuola-di-udine-in-cui-si-insegna-leducazione-di-genere-cosi-i-ragazzi-imparano-a-riconoscere-le-emozioni/5579639/  


Lo Zanon al primo posto nella classifica di Eduscopio 2019

Lo Zanon al primo posto nella classifica di Eduscopio 2019

Il progetto della Fondazione Agnelli ha pubblicato i dati dell’indagine sugli studenti al primo anno di Università

Educazione economica educazione alla fiscalit

Educazione economica, educazione alla fiscalità

“Chi ignora i diritti degli altri, uccide la società” Chi insegna ai ragazzi il significato di legalità economica? All’Istituto Tecnico Zanon la cittadinanza si impara a scuola, come scienze e la matematica. Seminare Legalità è il progetto organizzato dall’Agenzia Entrate e Riscossione a cui ha aderito la scuola per far comprendere ai cittadini del futuro come chi si comporta in modo sleale nei confronti della comunità a cui appartiene agisce con poco rispetto della legalità. È così che 2 relatrici, le dottoresse Arianna Figallo e Cristina Carboni della Direzione Generale FVG Pianificazione e Morosità, nei giorni 25 e 26 novembre hanno concretizzato questo progetto in una presentazione multimediale, pensata per comunicare ai ragazzi, in un modo quanto più semplice possibile, e per stimolare la loro attenzione sui principi base della legalità, in generale, e della legalità fiscale, in particolare. Gli incontri hanno fatto riflettere le 8 classi presenti sul perché esistono le imposte e le tasse, cosa succede se non si pagano e, quindi, sul ruolo e sui compiti dell’Agenzia dell’Entrate e Riscossione. Purtroppo quando si parla di educazione alla cittadinanza, le iniziative delle scuole funzionano un po’ a macchia di leopardo: molto dipende dalla buona volontà dei docenti e delle istituzioni locali. Non è scontato infatti che i ragazzi - o i loro genitori - sappiano cosa sia l’educazione alla legalità! È proprio per questo che per il quarto anno consecutivo il progetto si rivolge agli studenti poiché il seme della legalità, affinché abbia più probabilità di radicarsi, deve essere gettato dove il campo è ancora da seminare, cioè nelle scuole, tra i giovani. Emblematiche le parole dell’ex magistrato ed eroe della lotta contro l’illegalità Giovanni Falcone: ”Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare”. Questo progetto è dunque mirato a far capire che le ingiustizie esistono ma che dobbiamo essere noi i primi a denunciarle e a tentare di porvi un rimedio. Jacopo Bianchet 3^ A RIM https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/export/.files/it/mediaRoom/2019_2020_Lezione_ITE_e_LES.pdf   Incontro con Agenzia delle Entrate e Riscossione 25.11.2019 Lunedì 25 novembre è stato proposto ad alcune classi del triennio un incontro sulla legalità fiscale e sul ruolo dell’Agenzia delle Entrate e Riscossione. Le relatrici, dopo aver definito il concetto di legalità come il modo in cui ci si pone nei confronti della comunità di cui si fa parte, attraverso scene tratte da film comici italiani hanno messo in evidenza, in modo ironico appunto, la problematica dell’evasione fiscale in Italia. Ci è stata spiegata la procedura messa in atto dall’ Agenzia delle Entrate e Riscossione in caso di inadempimento da parte dei cittadini che possono, dopo aver ricevuto avvisi o cartelle, chiedere una rateizzazione dei pagamenti oppure contestare l’addebito nel caso in cui lo considerino infondato. Si è parlato di imposizione fiscale, capacità contributiva e progressività del sistema tributario italiano. Ines Jerkovic ( classe 3^ A AFM )    Lunedì 25 novembre, nell’aula magna del nostro Istituto, si è svolto l’incontro formativo “Seminare Legalità” riguardante i temi dell’evasione fiscale e della legalità economica. La conferenza è stata condotta da due funzionarie dell ‘Agenzia delle Entrate Riscossione che, dopo averci fornito informazioni e dati relativi alla pressione fiscale, al sistema esattoriale e all’evasione fiscale in Italia, hanno illustrato il concetto di legalità e di evasione fiscale, arricchendo le spiegazioni con spezzoni tratti da film, da telegiornali, da cartoni animati o da esibizioni di comici. Le relatrici hanno fatto riferimento anche ad alcuni articoli della Costituzione Italiana per una migliore comprensione dell’importanza degli argomenti trattati. Hanno illustrato l’utilità del lavoro svolto dall’Agenzia delle Entrate Riscossione nel riscuotere i tributi anche da parte di chi non lo avesse fatto spontaneamente fornendo la possibilità, alle persone in difficoltà finanziarie, di rateizzare degli importi dovuti fino a un massimo di 10 anni. L’incontro è stato molto interessante e ha coinvolto la maggior parte degli alunni grazie anche ai brevi spezzoni di film e ai video proiettati che sono riusciti ad attirare l’attenzione e a far nascere interesse per gli argomenti trattati. Desiati Francesca e Bertolini Francesco ( classe 3^ C Rim )   Incontro con Agenzia delle Entrate e Riscossione 26.11.2019 La classe 4^ E Rim ha partecipato, in data 26.11.2019, ad un incontro tenuto da due funzionarie dell'Agenzia delle Entrate Riscossione.  Le relatrici, come prima cosa, hanno illustrato brevemente la storia dell'ente e hanno descritto le funzioni dello stesso. Nello specifico l'attività principale di cui si occupa l’Agenzia consiste nel riscuotere e sollecitare un pagamento non avvenuto, notificandolo all'inadempiente, il quale ha 60 giorni per pagare o chiedere la sospensione della riscossione, nel caso in cui venga provato che la somma in questione non sia dovuta. Qualora l’inadempiente continuasse a non pagare, l'Agenzia avvia le procedure cautelari come i fermi amministrativi di beni mobili o le ipoteche su beni immobili. Dopo le procedure cautelari scattano quelle esecutive, attraverso il pignoramento dei beni.  La seconda parte dell'incontro è stata finalizzata a sensibilizzare noi giovani sul tema della legalità, riportando dati, cause e conseguenze legate all’evasione fiscale. Sono stati mostrati diversi video che hanno messo in luce, attraverso la parodia, azioni reali e abituali legate all’evasione fiscale. Le rappresentanti dell’Agenzia si sono poi soffermate sui fondamenti del sistema tributario italiano, quali l’universalità delle imposte fiscali, la capacità contributiva e la progressività del sistema tributario, la differenza tra tasse e imposte e tra quelle dirette ed indirette. L’incontro si è un concluso con un mini test e una parte dove si riportavano eventuali domande o suggerimenti. Giusto Chiara ( classe 4^ E RIM )  

Il corso turismo incontra il FAI per il concorso nazionale il paesaggio dellalpe

Il corso turismo incontra il FAI per il concorso nazionale “il paesaggio dell’alpe”

Sabato 29 ottobre, si è tenuto presso l’aula magna dell’Istituto un importante incontro per le classi terze del corso Turismo con l’arch. Chiara Bettuzzi, Delegato Ambiente e Paesaggio FAI Friuli Venezia Giulia e capodelegazione FAI di Udine. L’incontro dal titolo “Il FAI, Fondo Ambiente Italiano e le sue progettualità per la scuola” è parte del percorso di alternanza scuola lavoro (ora PCTO) e ha permesso ai ragazzi di conoscere le normative, la storia, la struttura e le azioni di questa importante realtà filantropica che dal 1975 opera per la difesa e valorizzazione del nostro patrimonio storico, artistico e paesaggistico. Gli allievi del corso Turismo conoscono da anni e attivamente il FAI, poiché partecipano con lusinghieri risultati, in qualità di Ciceroni, alle giornate FAI di Primavera. E ricordiamo che proprio nel nostro Istituto è nata l’esperienza degli allievi Ciceroni: un’iniziativa che, nel week end di primavera, impegna, oltre 30.000 studenti di tutta Italia. In questi ultimi anni il FAI si è aperto alle realtà scolastiche di ogni ordine e grado con le “Giornate di Autunno” che nella nostra provincia consentono di conoscere il patrimonio storico-artistico collocato fuori dalla città di Udine; inoltre, il FAI propone progetti didattici e concorsi nazionali, sempre più incentrati sul rispetto e conoscenza degli habitat naturali. Si tratta di lodevoli occasioni che consentono agli allievi di conoscere e sperimentare concretamente l’ambiente che ci circonda; di acquisire competenze del “sapere” e del “saper fare”, in un gioco di squadra educativo e formativo, peculiarità di una cittadinanza attiva. Per il corrente anno scolastico il FAI propone il concorso nazionale “Il paesaggio dell’Alpe” e ad esso aderiranno tutte le classi terze del corso Turismo, affiancate dai loro docenti di Geografia e Arte e territorio.  

Scambio culturale con la Finlandia

Scambio culturale con la Finlandia

Anche quest’anno un gruppo di studenti dello Zanon ha la possibilità di partecipare allo scambio con il liceo finlandese Kastelli di Oulu. La classe 4^A AFM, accompagnata dai docenti Gianpiero Blasigh e Paola Catenazzi, sarà ospite della scuola partner finlandese dal 20 al 25 febbraio 2020, avendo così modo di conoscere da vicino uno dei sistemi scolastici più efficaci del mondo. I nostri studenti saranno accolti dalle famiglie degli studenti finlandesi, potranno così conoscere direttamente una cultura molto diversa dalla propria sotto vari aspetti, potranno vedere la città di Oulu e recarsi a Rovaniemi a visitare il Museo Artico, il Santa Klaus Village e attraversare il Circolo Polare Artico. Con un po’ di fortuna forse riusciranno a vedere anche l’aurora boreale!  


In corsa lo Zanon per Telethon

In corsa lo Zanon per Telethon

24 ore a disposizione. 24 corridori. Un solo obiettivo: sostenere la ricerca. Sabato 30 novembre, sono scoccate le ore 15: è partita la 21 esima edizione della staffetta Telethon a Udine! All’appello in canotta color verde nominativo “Zanon”, abbiamo gli studenti Dario, Ivan, Elena, Selim, Sara, Alessandro, Anna, Gaia, Valentina, Niccolò, Davide, Alessandro, Fabio, Ester, Francesca, Martina, Aurora, Antonella, Margherita e i professori Croattini, Vacca, Cudia, Garlatti e Solari.  Sessanta minuti di corsa per ogni podista. Sessanta minuti di puro sport. Sessanta minuti per donare se stessi e contribuire a finanziare la ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche rare.  Un percorso mistico e unico tra le vie del centro storico di Udine.  Fondamentale per la riuscita dell’iniziativa è stato l’impegno del gruppo di assistenza, formato da alunni dell’istituto, che ha supportato i corridori con entusiasmo e rifornimenti di bevande e cibarie prelibate nel tendone riscaldato. Oltre all’istituto Zanon, hanno aderito ben altre 660 squadre tra cui scuole, associazioni, imprese, proloco… ben 16 mila persone impegnate come podisti! Correndo si può donare una speranza concreta a coloro che lottano ogni giorno contro una malattia genetica per la quale non si conoscono ancora rimedi. In Corsa lo Zanon per Telethon. Un’ esperienza che porta a fare di più: per se stessi, per gli altri, per noi tutti. Anna Previt

Lesperienza di stage allestero del Progetto In corsa  per il futuro

L'esperienza di stage all'estero del Progetto "In corsa .... per il futuro"

Come ogni anno, con il Progetto "In corsa .... per il futuro" ideato dalla professoressa Mirella Ricci e realizzato nell'ambito di un bando per l'ampliamento dell'offerta formativa promosso dalla Fondazione Friuli, l'Istituto A. Zanon ha offerto la possibilità ai suoi studenti di partecipare ad un percorso articolato su una formazione specifica con docenti universitari in discipline caratterizzanti l'indirizzo di studi e, al termine, di realizzare un periodo di  alternanza scuola-lavoro attraverso stage all'estero, in aziende di Spagna, Austria e Germania. Tra giugno e settembre 2019,  una ventina di studenti dei corsi Relazioni Internazionali per il Marketing ed Amministrazione, Finanza e Marketing hanno realizzato l'esperienza lavorativa in realtà imprenditoriali significative di Madrid - Alcalá de Henares, Vienna, Augsburg....   Ecco alcune testimonianze:   "L'esperienza a Madrid è stata molto utile per imparare a relazionarci in un ambiente nuovo dove nessuno parlava la nostra lingua. Abbiamo messo in pratica ciò che avevamo appreso sui banchi di scuola nelle lingue, nell'economia aziendale e nel marketing. Abbiamo avuto la possibilità di disporre di tempo libero che abbiamo  diviso fra visite culturali e famiglia ospitante e cimentandoci nella conversazione su diversi argomenti. Sia al lavoro che in famiglia tutti hanno sempre cercato di farci parlare il più possibile, al fine di migliorare il nostro livello di lingua spagnola e di conoscenza della cultura locale. Mostravano molto interesse per la nostra giornata lavorativa ed anche per la cultura italiana. L'esperienza ci ha insegnato ad adattarci ad orari e modalità di vita diverse, e ci ha insegnato a relazionarci con persone diverse provenienti spesso da paesi differenti." Samantha Barranca, Giada Fontana, Giulia Gorasso, Chiara Munaretto, Anna Zanini  5 C RIM   "Credo che questa esperienza a Vienna  mi sia stata utile per migliorare ed approfondire le mie competenze in lingua tedesca, per diventare più flessibile ed autonoma e per migliorare le mie chance nel mondo del lavoro .... il soggiorno all'estero mi ha convinta dell'importanza di ripetere esperienze simili in futuro .... non è solo un punto di merito nel mio curricolo, ma significa anche una crescita personale." Chiara Sant  5 A RIM   "Dall'1 al 13 settembre 2019 abbiamo preso parte al percorso di alternanza scuola-lavoro ad Alcalá de Henares, Spagna. La mattina lavoravamo presso delle aziende che si trovano nella città, mettendo in pratica ciò che avevamo studiato a scuola e migliorando il nostro livello di spagnolo, mentre durante il pomeriggio abbiamo visitato la magnifica Madrid. Ad arricchire ulteriormente questa esperienza è stato il fatto che alloggiavamo in famiglia  e questo ci ha dato la possibilità  di perfezionare ancora di più la lingua. L'esperienza nel suo complesso è stata molto positiva, perché ci ha permesso di metterci in gioco lavorativamente all'estero, ma anche di affinare l'uso della lingua. E' un'esperienza che consigliamo vivamente a tutti gli studenti della scuola!"  Tiziano Candotti, Rachele Del Giudice, Beatrice Nobile  5 A RIM   " .... Ho parlato molto in tedesco, in ufficio e in città, perché nel mio ufficio nessuno parlava bene l'inglese o altre lingue .... Questa esperienza mi ha dato la possibilità di essere da solo per due settimane e di capire cosa vuol dire essere indipendente. Ho anche migliorato le mie capacità relazionali". Fabio Marinatto 5 A RIM   "L'esperienza è stata bellissima, la città è stupenda ed anche la tutor ad Alcalá era sempre gentilissima e disponibile. Grazie per la splendida occasione!"  Amadis Cleva  5 E RIM     Con il determinante sostegno della Fondazione Friuli lo Zanon riproporrà anche per il futuro l'attività come occasione offerta agli studenti di mettersi in gioco in un contesto reale e prepararsi ad affrontare le sfide del futuro.  

Soggiorno Studio In Germania

Soggiorno Studio In Germania

Due Settimane a Bamberg


maipiubarbabl Pensando a Nadia

#maipiubarbablù Pensando a Nadia

Il 22 e il 23 novembre lo Zanon lancia l’hastag contro la violenza sulle donne

Economia e sostenibilit per i cittadini di domani

Economia e sostenibilità per i cittadini di domani

Conferenza della Fondazione per l’Educazione Finanziaria al Risparmio e della Banca di Cividale.

Imparare giocando Collaborazione con Banca Etica

Imparare giocando. Collaborazione con Banca Etica

Il “gioco delle banche”: una gara divertente per avvicinarsi al tema della finanza


Il pensiero logico computazionale

Il pensiero logico computazionale

Nell'a.s. 2019/20 la classe 3A SIA sperimenterà la logica come attività didattica interdisciplinare (italiano e informatica per sviluppare il pensiero critico e la capacità argomentativa.

Anche nello sport lo Zanon eccelle

Anche nello sport lo Zanon eccelle!

Le squadre femminili di Pallavolo e di Calcio Indoor hanno vinto le fasi regionali dei campionati studenteschi

I ragazzi della ex 2I in visita a Matera

I ragazzi della ex 2^I in visita a Matera

Il viaggio premio dei vincitori del concorso Sa.Pre.Mo



Certificazioni linguistiche

Certificazioni linguistiche

Percorsi di potenziamento delle lingue curricolari finalizzati alle certificazioni.

Certificazioni informatiche

Certificazioni informatiche

L’IT Zanon eroga cerificazioni informatiche EIPASS ed ECDL

PCTO

PCTO

L'Istituto è convenzionato con circa 350 aziende o enti

Orientamento

Orientamento

Orientamento in entrata, uscita e riorientamento


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.